Gestione fatture: un’applicazione completa in P4A

Screenshot di Gestione fatture

Screenshot di Gestione fatture

Questa applicazione web si basa sul framework PHP: P4A 3. Si tratta di una versione migliorata e corretta del codice già presentato in questo post. E’ un’applicazione completa per la gestione delle fatture, pensata soprattutto per chi eroga prestazioni, più che prodotti, in quanto non contempla una gestione del magazzino. Può essere utile per chi, come me, fa consulenze informatiche e realizza software, oppure per piccole aziende di autotrasporto che lavorano principalmente conto terzi o per artigiani e professionisti che non utilizzano un magazzino.
Non può essere utilizzata però da coloro i quali sono iscritti ad un albo professionale, in quanto, da informazioni ricevute da un commercialista, mi risulta che il calcolo della ritenuta d’acconto e delle trattenute INPS sia leggermente differente.

Maschere:

  • Gestione azienda: in questa maschera è possibile definire la ragione sociale, i dati anagrafici e il logo dell’azienda, definire l’utente e la password e impostare il tipo di fatturazione: IVA fissa, IVA variabile, ritenuta d’acconto, contributo INPS (queste ultime due opzioni sono possibili solo con IVA fissa).
  • Gestione clienti: in questa maschera vengono immessi i dati anagrafici dei clienti.
  • Fatture: è la maschera principale per creare e modificare le fatture. E’ divisa in due parti selezionabili attraverso delle ‘linguette’ come per gli schedari. La sezione ‘fatture’ permette di inserire una nuova fattura vuota, indicando la data, il numero, il cliente e la tipologia di pagamento. E’ anche possibile indicare se la fattura è stata pagata attraverso un flag ed inserire eventuali note. Il numero viene suggerito automaticamente seguendo la progressione dell’anno in corso, è però possibile immetterlo manualmente, in questo caso esiste un controllo per evitare duplicati.
    La sezione ‘Dettaglio fattura’ serve per inserire la lista di prestazioni o prodotti da fatturare. E’ possibile raggruppare una lista attraverso il campo ‘sezione’. Gli altri campi da riempire sono la descrizione, la quantità il prezzo e l’IVA (se non si è scelta la modalità IVA fissa). In fondo alla maschera vengono riportati i valori del totale imponibile, totale IVA e totale fattura. (totale ritenuta d’acconto e contributo INPS, solo se lo si è attivato nella Gestione azienda).
    Attraverso il pulsante di stampa, viene generato un documento pdf stampabile con la fattura impaginata in una o più pagine (in questo caso numerate) e la dicitura del destinatario allineata con l’apertura delle buste a ‘finestra’ standard.
  • Lista fatture: attraverso questo report è possibile filtrare le fatture di un certo periodo, visualizzare e stampare su pdf l’elenco e i totali dell’imponibile, delle fatture e i totali di quelle pagate e quelle no.
  • Tipo pagamenti: E’ possibile inserire le varie modalità di pagamento (assegno, bonifico, riba ecc.)
  • Unità di misura: E’ possibile inserire le unità di misura (ore, pezzi, kg, ecc.)

Alcune note sull’utilizzo:
Per aggiungere un nuovo record, è sempre necessario utilizzare il pulsante ‘Inserisci un nuovo elemento’, e una volta compilati i campi, premere il pulsante ‘Conferma e salva’. Nel caso di inserimento di una nuova fattura, dopo aver salvato e prima di inserire la lista delle prestazioni, è necessario selezionare con il puntatore (triangolino nero) la fattura appena creata. Per creare dei blocchi di prestazioni, inserire una dicitura nel campo ‘sezione’, in questo modo, i nuovi record creati con la stessa dicitura nel campo sezione, saranno raggruppati e ordinati alfabeticamente in fattura.

Installazione

Deve innazitutto essere installato il framework P4A versione 3.2.x (dettagli per il download e l’installazione). Poi è sufficiente scompattare l’archivio compresso nella direcory ‘applications’ che si trova sotto la directory ‘P4A’, caricare il dump .sql del database che si trova nella directory ‘_private’ in un server ‘MySQL’ e impostare i parametri per la connessione nel file ‘index.php’ (Nella maggioranza dei casi questo potrebbe non essere necessario). Chi utilizza linux, deve ricordarsi di dare i permessi di scrittura alla directory ‘uploads’ e alle sue subdirectories. Se il server web è installato localmente, per accedere all’applicazione digitare la url ‘http://localhost/p4a/applications/gestionefatture/’
Infine, volendo personalizzare l’aspetto grafico dell’applicazione, suggerisco questo articolo.

Il nome utente e la password per l’accesso iniziale sono: user = ‘utente’ e password = ‘utente’

Demo:

La demo è temporaneamente sospesa.

Download

Licenza

La licenza applicata è la LGPLv3

Conclusioni:

Considerando che l’applicazione viene fornita gratuitamente, non garantisco nessun supporto ufficiale e non mi assumo alcuna responsabilità per eventuali anomalie di funzionamento. Sono comunque disponibile a correggere gli errori che mi segnalerete e a valutare eventuali upgrade, compatibilmente con il tempo richiesto.

Riferimenti ed approfondimenti:

 

 

Questo articolo è stato pubblicato in Informatica e contrassegnato con , , . Aggiungi ai segnalibri il permalink.